24 NOVEMBRE A CHIERI: UNA MARCIA CHE DA’ VOCE ALLE DONNE

Il 25 novembre è la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne (questo il suo nome completo). Una data scelta non a caso. In questo stesso giorno del 1960, furono uccise le tre sorelle Mirabal, attiviste politiche della Repubblica Dominicana.

Sabato 24 novembre a Chieri in Piazza Dante (ritrovo sotto la tettoia) partirà alle ore 16 la marcia contro il Femminicidio in occasione della seconda edizione di VOCI DI DONNE dal titolo DALLA VIOLENZA ALL’IMPEGNO. Storie al femminile per contribuire al cambiamento recita il sottotitolo: infatti solo l’impegno e il coraggio possono portare al cambiamento. Rachele Sacco, donna impegnata politicamente e in passato vittima di violenze, lo sa bene.

È una data importante, per ricordare a tutti che il rispetto è alla base di ogni rapporto e che non possiamo continuare a veder crescere il numero delle donne che subiscono violenza.”

Nel suo piccolo Rachele da sempre si batte per i diritti delle donne e delle categorie deboli: le sue battaglie si incrociano tutte nella sua vita privata e professionale. Ma chi crede fortemente in questi principi non ha alternativa se non plasmare la propria vita sulla sua missione e viceversa.

“Come donna e come madre mi batto perché mia figlia e le nuove generazioni di donne in erba non debbano più subire tali soprusi: è importante marciare oggi perché non lo facciano i nostri figli domani.”