Andiamo verso l’antipolitica

I risultati di queste elezioni devono assolutamente far riflettere sul panorama politico del nostro Paese.

«Ormai siamo sempre più nella direzione dell’antipolitica» Inizia così il commento di Rachele Sacco coordinatore cittadino di Forza Italia dopo le spoglio per le amministrative del 5 giugno

«I cittadini hanno sempre meno fiducia nelle istituzioni e si nota dal maggiore astensionismo e dalla crescita di voti nelle grandi città del M5stelle. Come politici abbiamo il compito di interrogarci sul nostro ruolo. Le persone hanno bisogno di concretezza. Ci sono sempre più politici di professione lontani dalle vere problematiche della cittadinanza. Occorre ripartire dai problemi di tutti i giorni che è dalla base su si cui deve ripartire, dando risposte ai bisogni quotidiani. Sicurezza, lavoro, case per chi è rimasto senza. Il numero di cittadini in difficoltà è in crescita e anche il ceto medio sta perdendo qualità della vita. Il programma di Forza Italia è andato in questa direzione e sopratutto a Torino con Osvaldo Napoli gli elettori lo hanno capito e rispetto a Roma abbiamo fatto un punto percentuale in più che a Roma. Anche nei Comuni limitrofi come a Pino la coalizione di Gente Libera, ha raggiunto il 30 per cento proprio grazie a un programma concreto. Quello che è interessante è notare come l’era Renzi stia tramontando anche all’interno del PD. Se andassimo a votare oggi per le politiche visti i dati il PD renziano prenderebbe meno voti che il PD di Bersani».