CHIERI PERDERA’ ANCHE L’OSPEDALE

CHIERI PERDERA’ ANCHE L’OSPEDALE

Dopo i casi di mala sanità la perdita del polo ospedaliero. Questa è una battaglia storica che si combatte ormai da 3 anni a Chieri nelle fila di Rachele Sacco. Il nuovo ospedale dell’Asl TO5 oggi divide anche  i sindaci.  Approvato in giunta regionale, sembra che  lo studio di fattibilità finanziato, immagini il nuovo centro per la salute in zona Cenasco, tra Trofarello e Moncalieri.  La parola passerà al Tar che si dovrà esprimere sulla decisione della Regione. Ma non tutti sono d’accordo. Quattro sindaci schierati contro il futuro ospedale unico dell’ Asl To5 che, secondo lo studio di fattibilità approvato appena la settimana scorsa dalla Regione, dovrebbe sorgere in zona Cenasco, tra Moncalieri e Trofarello.

A firmare il documento, Ivana Gaveglio di Carmagnola, Davide Nicco di Villastellone, Angelita Mollo di Poirino e Fiorenzo Demichelis di Piobesi Torinese. Contrastata la decisione di erigere la struttura nell’area verde di Cenasco, scomoda per l’utenza del carmagnolese e, tra l’altro, a rischio alluvionale. Un Comitato a supporto dei Sindaci contrari guidato da Rachele Sacco ha preparato un intervento adesivo per evitare la desertificazione dei servizi sanitari: «Va fatta una scelta finalizzata al bene di tutta la popolazione».

Leave a Reply

Your email address will not be published.