Corso Torino: pericolo per pedoni e automobilisti

Schermata 2016-06-23 alle 14.31.22
E’ partita una raccolta firme in corso Torino per modificare la temporizzazione dei semafori di via Moncalvo e via Tetti Borra. A segnalare la problematica circa 150 residenti che in pochi giorni hanno sottoscritto una petizione, presentata in Consiglio comunale dalla consigliera di opposizione Rachele Sacco.
«L’accesso a corso Torino da via Moncalvo e da Via Tetti Borra ha un elevato grado di pericolosità – spiega Sacco – Chi percorre per la prima volte le due vie che affluiscono sulla strada principale non si rende conto che il verde scatta nello stesso momento. Quindi quando si svolta in corso Torino, occorre dare la precedenza a metà incrocio ai veicoli che arrivano da destra. Un fatto di per sé già problematico. Va poi aggiunto che via Molcalvo è usata da molti automobilisti che arrivano da strada Roaschia, i quali per evitare di dare la precedenza a metà incrocio e perdere il verde, accelerano in corrispondenza del semaforo e in prossimità del passaggio pedonale».
Quindi la temporizzazione in asse tra le due strade, insieme all’imprudenza degli automobilisti, ha reso l’incrocio potenzialmente molto pericoloso: «Ci sono già stati diversi incidenti, l’ultimo alcune settimane fa – ricorda la consigliera – Per questo è arrivata la richiesta di una modifica della temporarizzazione. La richiesta è far si il verde che scatti  in modo alternato. In via Tetti Borra verso corso Torino, successivamente da via Moncalvo a corso Torino e infine sulla strada principale. Regolando i tempi del giallo affinché non ci un intasamento del traffico. Una modifica piccola, credo di facile concessione, ma che nel contempo darebbe un gran miglioramento alla viabilità e soprattutto alla sicurezza dei residenti e non solo. Evitando ulteriori incidenti. Abbiamo in Comune dei bravi tecnici e sono sicura risolveranno il problema»