La Mussolini a Chieri per le Ragioni del no

Alessandra Mussolini arriva a Chieri per sostenere le Ragioni del No. Martedì 15 novembre durante la Fiera di San Martino, la deputata di Forza Italia sarà ospite del Comitato per il No di Chieri, composto dagli esponenti di Forza Italia, Lega Nord e Fratelli d’Italia per sensibilizzare la cittadinanza a votare contro il quesito referendario.
«Conosciamo tutti la personalità dell’onorevole Mussolini – spiega Rachele Sacco, coordinatore FI Chieri – Una donna dal gran temperamento nota al pubblico per i suoi interventi televisivi, spesso diretti e duri. Un atteggiamento adatto a motivare con tenacia la nostra contrarietà a questa modifica della Costituzione».
L’onorevole arriverà a Chieri a mezzogiorno. Dopo un giro al mercato di piazza Europa per incontrare la gente, alle 13,30 si sposterà al bar Victor di via Vittorio Emanuele, 37/c per un aperitivo-dibattito con i relatori degli altri gruppi politici del Comitato (incontro aperto al pubblico, prenotazione obbligatoria al 342 5618530. Costo dell’aperi-pranzo 15 euro) : «E’ importante evidenziare la natura anticostituzionale di questo referendum – sottolinea Karol Vaccaro Coordinatore FdI-AN Chieri e per l’ area del Chierese – Se vincesse il sì, si avrebbe un risultato ben diverso da quello che vogliono farci credere. Andremo ad accentrare il potere nelle mani di sempre meno persone e anche la macchina politica andrà rallentando. Noi non siamo contrari a priori alla modifica della Costituzione, ma riteniamo sia indispensabile che ci sia una discussione più aperta. In primis quello che vorremmo è l’elezione diretta del premier e la possibilità per la popolazione di pronunciarsi anche in fatto di trattati internazionali. Senza dimenticare l’importanza di attribuire ai sindaci maggiori poteri affinché possano pronunciarsi anche su questioni di diretto interesse locale, ma per ora non di loro competenza, come ad esempio la sicurezza e i profughi».
Interverranno come relatori di Forza Italia Rachele Sacco, e i vertici nazionali e regionali del partito come rappresentanti della Lega Nord Paolo Casalegno e per Fratelli d’Italia Karol Vaccaro Coordinatore FdI-AN Chieri e per l’ area del Chierese e Luigi Sodano Portavoce provinciale Fratelli d’Italia: «E’importante sensibilizzare la popolazione ad andare a votare – motiva Paolo Casalegno segretario di Lega Nord Chieri- Ed è importante essere uniti per sostenere con maggior forza le ragioni del no».
Una battaglia che unisce tutti sotto il cappello di una maggiore democrazia: «Se passasse questa riforma darebbe meno potere al popolo – marca Sacco – Ci ritroveremmo sotto un controllo totalitario del partito di maggioranza. Il valore delle opposizioni verrebbe sempre meno. E anche il tanto famigerato risparmio sui costi delle politica è solo uno specchietto per le allodole»