Le ragioni del No

 L’ ON. RENATO BRUNETTA, PRESIDENTE GRUPPO FI CAMERA DEI DEPUTATI  CI SPIEGHERA’ LE RAGIONI DEL NO AL REFERENDUM E LA SITUAZIONE POLITICA. Appuntamento giovedì 21 luglio 2016 alle 17 al Caffè Platti, in Corso Vittorio Emanuele 72 a Torino.

Il referendum costituzionale voluto dal premier Matteo Renzi e mai da nessuno richiesto, secondo le procedure della Costituzione, è una scadenza molto importante nella vita politica e civile del nostro Paese.

Renzi ha voluto il referendum per chiamare un plebiscito sulla sua persona e sul suo governo, con ciò distorcendo il significato dello strumento referendario per meglio nascondere una riforma pericolosa per la democrazia e per le libertà repubblicane.

La riforma di Renzi è confusa e pasticciata, indebolisce gli organi di controllo e di garanzia, è scritta in modo abborracciato e valga per tutti il caso dell’art. 70: era di 9 parole nella versione dei costituenti, con la riforma proposta da Renzi è diventato di 493 parole!!

Bocciare il pasticcio costituzionale è soltanto la premessa per rimettere mano alla legge elettorale, congegnata in modo tale da aprire un’autostrada alle ambizioni di governo del movimento grillino .