Meglio investire sui Beni Comuni che sulle famiglie in difficoltà?

Spostare 50mila a favore dell’emergenza abitati togliendoli dal preventivo di progetto del Festival dei Beni Comuni. Questa la richiesta dell’emendamento presentato dal gruppo FI di Chieri durante l’ultimo Consiglio comunale sul bilancio di previsione 2017/2019.

«Abbiamo chiesto che venissero diminuiti gli impegni di spesa, previsti per la realizzazione del Festival di 50mila euro – spiega Rachele Sacco – E spostarli sugli interventi legati all’emergenza abitativa».
Priorità diverse da quelle dell’amministrazione chierese: «La nostra proposta è stata bocciata – rammenta Sacco – Penso che a questo punto sia chiaro il messaggio che l’amministrazione da ai propri cittadini. Invece di dare un supporto alle famiglie senza casa e senza lavoro, a rischio di esclusione sociale, per cui sono previsti 115mila euro a fronte dei 370 messi a bilancio per la gestione delle spese correnti dei beni demaniali, l’amministrazione continua a investire sul Festival dei Beni Comuni già oggetto di non poche polemiche proprio legate alle gestione delle spese. Mi sembra pazzesco»