Sanità tradita?

Falsi miti e vere eccellenze nella sanità piemontese

CHIERI, 22 FEBBRAIO 2016. Quale è la Salute degli ospedali in Piemonte? Quali saranno gli sviluppi della Riforma sanitaria? Quali servizi resteranno sul territorio?Sono alcune delle domande che i cittadini si pongono quotidianamente senza talvolta ricevere risposte. Per questo il Comitato per l’Ospedale a Chieri ha organizzato una serata di approfondimento e dibattito tra esperti e cittadini per smascherare “falsi miti e vere eccellenze nelle Asl piemontesi”.

L’appuntamento è lunedì 22 febbraio alle 20,30 in Sala della Conceria, via della Conceria 2 a Chieri. «Sarà l’occasione per rivolgere agli esperti del settore domande sulla situazione sanitaria nella nostra Regione – motiva Rachele Sacco, presidente del Comitato – Abbiamo cercato di mettere insieme personaggi sia politici e tecnici che potessero rispondere da diversi punti di vista alle domande che la cittadinanza ci pone da tempo».

Una sorta tavola rotonda informale spinta anche dalle risposte lasciate in fondo ai questionari che da fine dicembre il Comitato sta sottoponendo alla popolazione del Chierese: «Abbiamo chiesto alle persone di rispondere una serie di domande anche in virtù dell’imminente decisione della Regione di costruire un ospedale unico per tutta l’Asl To 5– spiega Sacco – Oltre a domandare se fossero d’accordo alla costruzione di un nosocomio di riferimento per tutti i comuni dell’azienda sanitaria, abbiamo cercato di indagare su cosa sapessero davvero le persone e quali le necessità e i timori».
Considerazioni raccolte da oltre 2000 sottoscrittori che verranno rivolte ai relatori durante la serata: «Abbiamo invitato Antonio Saitta, assessore alla Sanità Regione Piemonte, che non potrà essere presente per impegno preso in precedenza e abbiamo chiesto che in sua vece ci fosse un delegato – precisa il presidente del Comitato- Parteciperà Daniela Ruffino vice presidente del Consiglio regionale del Piemonte, il dottor Giulio Fornero direttore qualità e rischio clinico dell’Ospedale Molinette di Torino, il dottor Domenico Martelli, dirigente medico del pronto soccorso dell’Ospedale Maria Vittoria di Torino, il dottor Massimo Uberti direttore generale AslTO5,  il dottor Riccardo Ruà presidente dell’associazione nazionale “Graziani Adelina” contro la malasanità, Ugo Cavallera già assessore regionale alla Sanità e ai servizi sociali. Inoltre sono stati inoltre invitati il sindaco di Chieri e dei Comuni limitrofi e altri medici che potessero approfondire tutte le tematiche che venissero poste durante l’incontro»
A moderare gli interventi sarà compito del giornalista Fabio Cirantineo: «Questo per rendere l’incontro il più possibile ad ampio respiro e sopra le parti – motiva Sacco – Facendo si che tutti gli aspetti possano essere analizzati guardandone aspetti positivi e negativi» . L’appuntamento ad ingresso libero, terminerà con un buffet organizzato dai membri del comitato.