Scritte offensive ed intimidatorie contro Matteo Salvini

Sacco FI «Al di là della politica basta vandalismo»

Scritte offensive ed intimidatorie contro Matteo Salvini, attuale Ministro dell’Interno del Governo Conte, e contro il partito della Lega. E’ l’oggetto della mozione che Rachele Sacco, capogruppo FI Chieri, porterà all’attenzione del Consiglio Comunale del prossimo 26 luglio. Sui muri di via Della Gualderia, via Dei Giardini e piazza Mosso campeggiano da ormai diverso tempo delle scritte offensive contro il Ministro dell’Interno e che discriminano e ingiuriano un partito politico come la Lega che compone l’attuale Governo nazionale. Una di queste scritte, inoltre, associa la Lega al Fascismo. Offese che non sono di certo passate inosservante agli abitanti e tanto meno agli esponenti politici del centro destra.

“Ho denunciato più volte quello scempio all’Amministrazione comunale – interviene Rachele Sacco – ma non ho mai ricevuto una risposta o una soluzione adeguata. Ci troviamo per l’ennesima volta davanti al menefreghismo di questa Giunta che, con il silenzio, autorizza e dà libero sfogo all’odio nei confronti dell’avversario politico. Sapendo che nessuno si è mai interessato a rimuovere le ingiurie, gli autori dell’atto vandalico – prosegue la capogruppo FI Chieri – si sentiranno autorizzati a ripetere nuovi gesti, tanto rimarranno impuniti e le loro “opere” continueranno a campeggiare in bella mostra nel cuore della città. Vado avanti per chiedere risposte in merito, non per appartenenza politica ma per senso civico”.

Attraverso la mozione, Rachele Sacco chiederà all’Amministrazione comunale di intervenire con urgenza alla rimozione di tali scritte con gli opportuni atti ed interventi, ad attivarsi con l’aiuto delle forze dell’ordine per identificare e sanzionare gli autori degli atti vandalici e discriminatori e di veicolare, tramite la stampa locale qualsiasi altro mezzo di comunicazione, la pronta condanna di ad ogni altro atto vandalico e discriminatorio che si verificherà in città.