VACCINI: TRA PAURE, LEGGENDE E VERITA’ Rachele Sacco e Riccardo Ruà moderano il dibattito a Rivoli

VACCINI: TRA PAURE, LEGGENDE E VERITA’ Rachele Sacco e Riccardo Ruà moderano il dibattito a Rivoli

Venerdì 8 febbraio alle ore 20.45 all’Oratorio Santa Maria della Stella di Rivoli si terrà un incontro a cui tutti dovremmo partecipare anche solo per capire la differenza tra democrazia e demagogia sulla questione NOVAX o SIVAX.

Parteciperanno al dibattito che dovrebbe portare maggiore chiarezza sulla questione annosa la dott.ssa Paola Pecco, Primario del Pronto Soccorso e Capo Dipartimento del Regina Margherita, la Senatrice  Maria Rizzotti e la Prof.ssa Francesca Sgarrella, Preside dell’Istituto Guido Gozzano di Rivoli. Introdurrà il tema la Parlamentare Daniela Ruffino, il Presidente AIEF Tommaso Varaldo e il Presidente e Vice Presidente dell’Associazione Nazionale Graziani Adelina  Riccardo Ruà e Rachele Sacco.

 

In questi giorni il dibattito è molto acceso. La vaccinazione è un dovere di chi vive in una comunità. In questo incontro si cercherà di far capire che i vaccini non solo forniscono all’individuo la protezione verso il contagio, ma proteggono l’intera comunità perché impediscono al micro organismo di propagarsi da un individuo all’altro. Non a caso si parla di campagne vaccinali piuttosto che di singole vaccinazioni. Non a caso si stabilisce come obiettivo di tale campagne un livello di copertura immunitaria che è necessario raggiungere per interrompere la catena di trasmissione. Non a caso l’obiettivo di qualsiasi campagna vaccinale a lungo termine è quello di debellare la malattia verso cui la campagna è rivolta. E se la copertura immunitaria non viene raggiunta perché molte persone rifiutano il vaccino, l’obiettivo fallisce per tutti, non solo per quelle persone.

 

Tutto questo per far capire che gli interventi di vaccinazione, piuttosto che un diritto, rappresentano un dovere sociale per ognuno di noi. Esattamente come le tasse.

Il politico non può limitarsi a contare il consenso. Deve calarsi nel problema che investe l’intera comunità civile. Altrimenti applicare questo bizzarro concetto della democrazia alla salute dei cittadini diventa pericoloso e inaccettabile. La politica deve avere un ruolo educativo, non può limitarsi a cavalcare l’onda del consenso. Politica e scienza sono l’una al servizio dell’altra, ed entrambe al servizio dei cittadini.” Rachele Sacco, Vice Presidente Associazione NAzionale Graziani Adelina.

Purtroppo ci sono stati casi che hanno portato il cittadino in uno stato di disagio, di paura, in quanto hanno avuto figli e familiari con epiloghi drammatici senza avere ad oggi ancora chiarito le vicende” afferma Riccardo Ruà, Presidente dell’Associazione.

 

Cosa intende dire l’Associazione con queste affermazioni? “Che, purtroppo ci sono stati casi di autismo, di morti, dopo la somministrazione della vaccinazione, di cui, ad oggi non ci sono certezze e chiarezze sul nesso causale”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.