Respinta senza motivo la mozione sulla delega o assessorato al benessere animale

Chieri 3 dicembre 2020 Non è la prima volta che ci vediamo respinta una mozione dopo aver pure dichiarato di essere d’accordo. Avevamo presentato la proposta di istituire un assessorato o dare una delega specifica per occuparsi di tutte le tematiche legate agli animali, al loro benessere e tutela e al loro rapporto con gli esseri umani. Il Sindaco Alessandro Sicchiero conclude il suo intervento in risposta alla nostra proposta così: “Condividiamo la proposta, ma bocciamo la mozione perché sarà tutto approvato in un prossimo regolamento”.

E’ la seconda volta che ci viene respinta una proposta sul tema degli animali adducendo che sarà realizzato un regolamento che comprenderà tutto (in commissione hanno bocciato l’accesso al cimitero per gli animali). In attesa dell’uscita di questo futuro regolamento, il Sindaco non vuole sentirsi impegnato, non sono valsi neppure i tentativi di proporre modifiche alla mozione pur di condividere l’iniziativa. Noi tentiamo di essere ragionevoli, ma troviamo sempre e solo un muro. Ci dicono che nel regolamento ci sarà tutto ciò che riguarda il benessere animale, compresa l’istituzione di una delega o di un assessorato.

Il benessere animale è stato già oggetto di nostre mozioni

Attenderemo e faremo le nostre proposte, critiche ed osservazioni quando lo realizzeranno. Visto il nostro impegno a favore degli animali ci aspetteremo che vorranno condividere la stesura del regolamento, ma temo che non lo faranno. Anzi si approprieranno delle nostre idee spacciandole per loro come hanno già fatto, anche nel recente passato. Non è corretto, ma per noi l’importante è soprattutto che vengano realizzati progetti ed idee a favore di tutti i cittadini, compresi gli animali.

A volte, però, un po’ più di apertura e disponibilità ad accettare le proposte della minoranza non guasterebbe, sarebbe come dire “democratico”. Infine, abbiamo appreso ieri in commissione di un accordo tra Arca Planet e Comune per l’assistenza a domicilio degli animali di persone in isolamento. Non possiamo che esserne soddisfatti, ancor più perché è stato oggetto di un nostro comunicato e un progetto che avevamo caldeggiato.

Leave a comment