Nuova legge sul gioco d’azzardo per rimediare agli errori di quella varata dalla sinistra

Chieri 10 aprile 2021 La Regione ha la possibilità di rimediare agli errori del passato. Di una legge che ha eccessivamente penalizzato il mondo del gioco d’azzardo legale, imponendo limiti e vincoli che hanno portato alla chiusura di centinaia di attività, ma più di tutto non hanno sortito gli effetti sperati. A cinque anni dall’entrata in vigore della legge il fenomeno della ludopatia non è diminuito. Il gioco d’azzardo illegale continua ad esistere ed anzi approfitta delle chiusure dei centri legali e la criminalità organizzata ingrassa sui profitti dell’illegalità.

Speriamo venga eliminata con la nuova legge l’assurda clausola di retroattività che minacciava di chiudere centinaia di attività legali e togliere il lavoro a 3500 dipendenti. Qualche settimana fa eravamo in migliaia in piazza a Torino per chiedere la doverosa modifica alla legge. Tutti operatori del settore che è utile sottolineare: LEGALE. Il proibizionismo esasperato di Pd e Leu come abbiamo avuto modo di dimostrare, dati alla mano, favorisce l’illegalità e ampia le possibilità di lucro nel settore da parte della criminalità organizzata.

Ora auspichiamo che il Consiglio Regionale mantenga fede agli impegni e approvi la nuova legge sul gioco d’azzardo portando finalmente il giusto ordine al settore in Piemonte e scacciando l’incubo della disoccupazione per migliaia di onesti lavoratori e lo spettro della chiusura per centinaia di imprese.  Io mi sono sempre personalmente battuta per abolire la legge, in Consiglio Comunale a Chieri ho votato contro l’adozione del regolamento, sono al fianco dei lavoratori onesti e sono scesa in piazza a difesa del lavoro e dell’occupazione per un settore che è legale e normato e non ha bisogno eccessi di proibizionismo che favoriscono solo l’illegalità.

Leave a comment